Istituto Comprensivo Statale Michelangelo Buonarroti di Sperlonga (LT)
Scuola dell'Infanzia - Primaria - Media - Via Valle - 04029 Sperlonga (LT) Telefax: 0771 54.83.78
Cod. Mecc. LTIC81000B - C. F. 90027850594 - E-mail: ltic81000b@pec.it
Dirigente Scolastico reggente
Prof. Maurizio Trani
CERCA NEL SITO

MENU
Home Page
Notizie
Download
Album
Newsletter
Links
Forum

IDENTITÀ
Documenti
POF 2011-12
Progetti 2011-12
Carta dei servizi
Regolamento d'Istituto
Giunta Esecutiva
Consiglio d'Istituto
Organigramma
Docenti
Contratto d'Istituto 2011-12
Come raggiungerci
Per contattarci

ALBUM
1959/60 - asilo
1959/60 - asilo
Tutte le Foto

NEWSLETTER
Newsletter dell' Istituto Comprensivo Statale Michelangelo Buonarroti di Sperlonga (LT)Lascia la tua email. Verrai informato sulle novità del sito.

Fortic
Punto Edu
Banca dati Indire
Rai Educational
Divertinglese
Indire

Scuola e Giovani
- Scuola, la rivolta dei docenti: "Stipendi uguali per tutti e in linea con quelli europei"
- Università, La Sapienza miglior ateneo italiano per il ranking di Shanghai. Ma nel mondo siamo in calo
- Licei brevi, si parte dall'anno scolastico 2018/2019
- Scuola, sbloccate da governo quasi 60mila assunzioni
- "Io, primo al concorso dei prof, scartato perché ho 66 anni"
- Bernarda Di Miceli: "Io, assunta a 69 anni, adesso i miei scolari mi chiameranno nonna"
- Scuola, i risultati della Maturità: quasi tutti promossi. E Bari è al top come cervelloni
- Nel Nord Est il 50 per cento delle scuole avrà un preside part-time
- Milano, la Scuola Svizzera sommersa dalle critiche cancella la regola sugli alunni disabili
- Insegnanti di sostegno, più posti al Nord ma mancano i pretendenti

Home » News » In scena... » La vera storia di RUGANTINO
lunedì 12 giugno 2006 In scena...
La vera storia di RUGANTINO
La divertente commedia musicale che stanno preparando i ragazzi di Harmonia
rugantino Di Garinei & Giovannini, con Festa Campanile /Franciosa e musica di Armando Trovajoli, RUGANTINO è stato rappresentato per la prima volta a Roma, al teatro Sistina, il 15 Dicembre 1962.
La commedia è ambientata nella Roma papalina dell'800. Protagonista è Rugantino, un “paino”, cioè un ragazzo tanto sbruffone quanto fifone, tanto amante della vita e delle donne quanto allergico al lavoro. Egli vive giorno per giorno di espedienti grazie anche all’ingenua Eusebia che, pur di scroccare vitto e alloggio al "frescone" di turno, fa passare per sua sorella. Il "frescone" di turno è appunto Mastro Titta, proprietario di un’osteria nonché boja per lo Stato Pontificio, che, inizialmente ingannato dai due, si innamorerà davvero di Eusebia.

Avvenimento fondamentale della storia è la scommessa nella quale Rugantino si impegna con i suoi amici: sedurre la bella Rosetta, moglie del gelosissimo Gnecco detto “er matriciano”, e raccontare tutto. Nel giro di poco tempo, complice l' assenza di Gnecco che è stato bandito da Roma con l’accusa di omicidio, Rugantino si innamora di Rosetta e, ricambiato nei sentimenti, le promette di rinunciare alla scommessa e di non raccontare nulla ai suoi amici. Ma Rugantino sempre Rugantino è, non riuscirà a stare zitto e perderà Rosetta quando questa si accorgerà che non è stato capace di mantenere la promessa.
Pentito e innamorato, pur di riconquistarla si autoaccuserà dell'omicidio di Gnecco, ucciso in realtà dal suo amico Rubastracci, un altro “paino”.
Condannato a morte, Rugantino verrà giustiziato proprio da mastro Titta e, morendo, potrà far credere a Rosetta di essere quello che non è mai stato: un vero uomo, stimato e ammirato da tutti.
Il duetto finale tra Mastro Titta e Rugantino nella prigione, è una squisita macchietta che fa ridere, sorridere e piangere in pochi minuti. Le pause, gli sguardi, la corsa finale per raggiungere Donna Marta Paritelli (ultima ancora di salvezza per Rugantino) strappano applausi di tenera commozione … il pubblico parteggia per Rugantino e Mastro Titta fa l'impossibile per salvarlo, ma quando capisce che la volontà del condannato è di morire per essere ricordato con onore, per vivere almeno un giorno "da omo", prende per mano la platea concentrando in una sola parola la rassegnazione e il rispetto per la gloriosa decisione … guarda verso la porta della prigione e … "oprimi !".
“A Rugantì, 'na botta e via!”


2970 letture
archivio news pagina stampabile invia in email
ALUNNI
News
Repubblica@Scuola
Buonarroti Repubblica@Scuola
Video
In scena...

GENITORI
News
Genitori eletti scuola media 2011-12
Genitori eletti scuola primaria 2011-12
Genitori eletti scuola infanzia 2011-12
Libri di testo primaria 2011-12
Libri di testo media 2011-12

DOCENTI
News
Piano delle attività scuola secondaria 2011-12
Piano delle attività scuola primaria 2011-12
Piano delle attività scuola infanzia 2011-12
Orario scuola secondaria 2011-12
Orario scuola primaria 2011-12

News
Albo

INAUGURAZIONE CAMPO SPORTIVO DI SPERLONGA
31 marzo 2012
Albo

XII Convegno nazionale dei mini sindaci dei Parchi d' Italia
27 marzo 2012
Albo
Direttiva 14-2011 - Decertificazione
02 marzo 2012
Albo

Contratto d'Istituto 2011-2012
12 gennaio 2012
Albo

Natale al settimo cielo
09 dicembre 2011
Diritti e doveri
Assenze per malattia, modalità di certificazione e controlli
19 novembre 2011
Docenti
PIANO ATTIVITA' SCUOLA SECONDARIA I GRADO
19 novembre 2011
Albo
CONSIGLI DI INTERCLASSE SC. PRIMARIA
19 novembre 2011
Diritti e doveri
Adempimenti e disposizioni Ata
19 novembre 2011
Docenti

ORARIO DOCENTI SCUOLA SEC. I GRADO
19 novembre 2011

News Tutte le News

login amministratori
Accesso riservato agli amministratori

Copyright © 2017 Istituto Comprensivo Statale Michelangelo Buonarroti di Sperlonga (LT)
Via Valle, snc - 04029 Sperlonga (LT) tel: 0771 548378-548618 info: info@icsperlonga.it
ultimo aggiornamento: giovedì 31 maggio 2012, 2.092.619 hits dal 26/11/2004, di cui 200 oggi e 897 ieri. Ci sono 5 visitatori online adesso.
Web site engine's code (PML) is Copyright © 2003 - 2017 by LiveWeb.iT
Amministratore: IC «Buonarroti»


Valid XHTML 1.0! Valid CSS! W3C WAI-A